CON I SALDI CI PAGANO PER FARE LA SPESA

saldi-soldi

Pronti? Via! Iniziano il 2 gennaio i saldi invernali 2017 in Basilicata e Sicilia. Il 3 toccherà invece alla Valle d’Aosta e il 5 a tutte le altre regioni d’Italia.

La caccia all’affare, portata avanti in particolar modo dalle donne, è già iniziata con le cosiddette “missioni esplorative” per individuare un capo che, tra pochi giorni, sarà messo in vendita a un prezzo inferiore da quello segnato sul cartellino.

Confcommercio ha così ricordato alcune regole per il corretto acquisto della merce in saldo: la possibilità di cambiare il prodotto, pratica generalmente lasciata alla discrezionalità del negoziante; la prova dei capi e i prodotti in vendita che possono appartenere anche a una stagione precedente. Inoltre il negoziante ha l’obbligo di indicare il prezzo normale di vendita, lo sconto e il prezzo finale.

Ricapitoliamo.

La data: 2 volte l’anno.
Il fatto: smercio di merci invendute.
La causa: eccesso di merci sul mercato.
La concausa: alto prezzo delle merci.
Voilà: I SALDI.

L’evento atteso, raccomandato, blandito, agognato dai più.

Si imbandierano vetrine, si sbandierano occasioni, si bandiscono festini; c’è baldanza in tutti noi.

La fiera della vanità, la festa dei consumatori.

La nostra festa.

Essipperchè va in scena la rappresentazione fantasmagorica di come si possa VENDERE ACQUISTANDO.

Vendere le nostre istanze all’acquisto; vendere l’occasione di acquistare l’eccesso; vendere l’acquisto a prezzi convenienti.

Le Imprese, riducendo i prezzi, acquistano la domanda; noi vendendola rifocilliamo il potere d’acquisto.

Se fare la spesa lavoro ha da essere, insomma, Reddito sia.

Buono per fare quella crescita, buona per tutti.

Questo è quanto, altro che risparmio!

Insomma saldi, soldi e alcun quaquaraquà.

Noi almeno, no!

Mauro Artibani

https://www.facebook.com/133670339996087/photos/a.1032884836741295.1073741825.133670339996087/1032884756741303/?type=1

http://audio.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/2015/150506-versioneoscar.mp3

Annunci

Informazioni su professionalconsumer

Sono Mauro Artibani, l'economaio. studioso dell’Economia dei Consumi, quella che gli accademici non scorgono, le Facoltà di Economia non insegnano. Da 15 anni sviluppo una ricerca al cui centro abita il “Professional Consumer” che sbircia, indaga e intravvede le regole per un capitalismo tutto nuovo. Autore del libro: PROFESSIONE CONSUMATORE Paoletti D´Isidori Capponi, Marzo 2009 Autore del libro: LA DOMANDA COMANDA: VERSO IL CAPITALISMO DEI CONSUMATORI, BEN OLTRE LA CRISI Autore del DECALOGO DEL PROFESSIONAL CONSUMER Ho in corso la redazione del “SILLABARIO DELL’ECONOMIA DEI CONSUMI” testo che riallinea le voci dell’economia al nuovo paradigma della produzione.
Questa voce è stata pubblicata in consumatori, crescita, denaro, Domanda, donne, economia, famiglie, imprese, merci, prezzi, sovraccapacità, spesa, spesa e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a CON I SALDI CI PAGANO PER FARE LA SPESA

  1. Pingback: CON I SALDI CI PAGANO PER FARE LA SPESA – informationzero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...