PER I GIOVANI UN DESTINO CINICO? NO, BARO; ANZI STUPIDO!

destino-stupido

Livia, 27 anni, laurea magistrale in Architettura con 110 e lode. Lo scorso anno con “garanzia giovani” lavora senza sosta per sei mesi a 500 euro/mese, 4 dei quali non ancora incassati. Quest’anno, free lance, sta in uno studio di professionale, senza sosta, per 900 euro/mese lordi.

Mia figlia, come le figlie/i di molti stanno dando tutto: dispongono di capitale umano come mai prima nella storia, hanno una disposizione alla spesa a più non posso, hanno il vigore dell’età.

Vabbè, Livia un caso; poi magari due, tre, quattro, cinque casi?

Quando il Rapporto 2016 della Caritas su povertà ed esclusione sociale fa i conti, ci resti secco.
Quelli di “Avvenire” ci guardano dentro, ne estraggono dati, fanno il titolo: “I giovani sono i nuovi poveri”.
“La crisi del lavoro ha infatti penalizzato e sta ancora penalizzando soprattutto giovani e giovanissimi in cerca di occupazione e adulti rimasti senza impiego. Per la prima volta in Italia la povertà assoluta, che ha raggiunto i picchi più alti degli ultimi dieci anni, colpisce maggiormente giovani in cerca di lavoro e adulti rimasti senza impiego. E diminuisce con l’avanzare dell’età. Tra i 4,6 milioni di poveri assoluti il 10,2% sono nella fascia d’età tra i 18 e i 34 anni.”

Quelli della Caritas, la misurano; quelli come Livia la vivono seppur lavorando.

Già, si può adire la malasorte, l’insipienza genitoriale; con l’etica si può moraleggiare sul destino cinico e baro ma….

Si, ma: se la crescita economica vien fatta con la spesa e se per fare quella spesa non hanno la capacità di reddito per farla, la spesa non si fa; il prodotto resta invenduto, il capitale umano svalutato. La scarsa attitudine alla spesa degli attempati, seppur corroborata da redditi alla bisogna, non compensa.

Attenzione però! Tutto questo garbuglio non è nè giusto nè sbagliato: e’ stupido, economicamente stupido!

Occorre credo rammentare come la stupidità, in economia, sia da considerarsi un crimine che va perseguito: che cacchio di allocazione delle risorse di reddito è mai questa che fa mancare, a chi più fa, quel che invece resta in tasca a chi fa meno?

Se vedete in giro economisti, politici, policy maker provate a chiedere.

Loro sanno!

Mauro Artibani

https://www.facebook.com/133670339996087/photos/a.1032884836741295.1073741825.133670339996087/1032884756741303/?type=1

http://audio.radio24.ilsole24ore.com/radio24_audio/2015/150506-versioneoscar.mp3

Annunci

Informazioni su professionalconsumer

Sono Mauro Artibani, l'economaio. studioso dell’Economia dei Consumi, quella che gli accademici non scorgono, le Facoltà di Economia non insegnano. Da 15 anni sviluppo una ricerca al cui centro abita il “Professional Consumer” che sbircia, indaga e intravvede le regole per un capitalismo tutto nuovo. Autore del libro: PROFESSIONE CONSUMATORE Paoletti D´Isidori Capponi, Marzo 2009 Autore del libro: LA DOMANDA COMANDA: VERSO IL CAPITALISMO DEI CONSUMATORI, BEN OLTRE LA CRISI Autore del DECALOGO DEL PROFESSIONAL CONSUMER Ho in corso la redazione del “SILLABARIO DELL’ECONOMIA DEI CONSUMI” testo che riallinea le voci dell’economia al nuovo paradigma della produzione.
Questa voce è stata pubblicata in consumatori, consumo, crisi, economia, famiglie, giovani, reddito e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a PER I GIOVANI UN DESTINO CINICO? NO, BARO; ANZI STUPIDO!

  1. Pingback: PER I GIOVANI UN DESTINO CINICO? NO, BARO; ANZI STUPIDO! – informationzero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...